LA NUOVA PROVINCIA DI RIMINI
 
legge n. 117 del 3 agosto 2009
Distacco dei Comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria e Talamello dalla Regione Marche e loro aggregazione alla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito della provincia di Rimini, ai sensi dell’articolo 132, secondo comma, della Costituzione

 
 
L'ITER BUROCRATICO IN SINTESI

Con l’approvazione della legge viene contestualmente indicato l’iter e la tempistica relativa agli adempimenti amministrativi necessari per il passaggio di Regione.

Ecco in breve i passaggi principali:

1. entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge (pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 188 del 14 agosto 2009, la legge è entrata in vigore il 15 agosto) il Ministro dell’Interno nomina un commissario con il compito di promuovere gli adempimenti necessari al passaggio.

2. L’assemblea dei Sindaci dei comuni interessati al passaggio designa un coordinatore delegato a partecipare, con funzioni consultive, agli adempimenti necessari all’attuazione della legge

3. Le Regioni Marche ed Emilia Romagna e le provincie di Pesaro e Urbino e di Rimini provvedono agli adempimenti di legge entro centottanta giorni

4. Entro centottanta giorni vengono rideterminate le tabelle delle circoscrizioni dei collegi elettorali delle province di Pesaro e Urbino e di Rimini

5. Gli atti e gli affari amministrativi pendenti alla data di entrata in vigore della legge  presso organi dello Stato costituiti nell'ambito della provincia di Pesaro e Urbino o della regione Marche, sono attribuiti alla competenza dei rispettivi organi e uffici statali costituiti nell'ambito della provincia di Rimini o della regione Emilia-Romagna

torna alla pagina iniziale