Provincia di Rimini
TRASPORTI

· NEWS

· CONTATTI

· ARCHIVIO

· home

 

 

AUTOSCUOLE

INSEGNANTI/ISTRUTTORI DI GUIDA
CENTRI DI CONSULENZA

NOLEGGIO AUTOBUS CON CONDUCENTE

OFFICINE DI REVISIONE

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE

TRASPORTO MERCI
TRASPORTI ECCEZIONALI
SCUOLE NAUTICHE

 

 

TRASPORTI ECCEZIONALI

per informazioni:

Roberto Piraccini
tel 0541/716342
fax 0541/716213
r.piraccini@provincia.rimini.it
TRASPORTI ECCEZIONALI
TIPOLOGIE DI AUTORIZZAZIONE


3. autorizzazioni periodiche annuali

5. Veicoli adibiti  al trasporto di elementi prefabbricati composite e di apparecchiature industriali complesse per l’edilizia, per i quali il trasporto rientri nei limiti dimensionali e ponderali seguenti:  Lunghezza fino a 35,00 ml. – Larghezza fino a 2,55 ml. – Altezza fino a ml. 4,30 – Peso complessivo fino a 108ton.
Art 10 del D.Lgs. n. 285/1992 e ss. mm. ii. ‘Codice della Strada o C.d.S.’ – lett f) c. 2B Art. 13 D.P.R. n. 495/1992 e successive modifiche e integrazioni ‘Regolamento di Esecuzione e di Attuazione del Codice della Strada o Reg. C.d.S.’


Per venire incontro alle esigenze degli utenti nel campo edilizio è stata introdotta una Nuova Tipologia di Autorizzazione per veicoli adibiti al trasporto di elementi prefabbricati compositi e di apparecchiature industriali complesse per l’edilizia, per i quali il trasporto, compatibilmente con le caratteristiche dei percorsi richiesti, rientri nei limiti ponderali e dimensionali seguenti: Lunghezza fino a 35,00 ml. – Larghezza fino a 2,55 ml. – Altezza fino a ml. 4,30 – Peso complessivo fino a 108 ton  (art. 13, c. 2B, lett. f) del Regolamento.

L’autorizzazione Periodica così definita ha una durata massima di 12 mesi rinnovabile secondo le modalità del c. 1 Art. 15 Reg. C.d.S.

La domanda di autorizzazione da presentarsi è assoggettata all’imposta di bollo mentre quella di rinnovo è in carta semplice.

E' ammessa la facoltà di ridurre, anche congiuntamente, le dimensioni o la massa degli elementi oggetto del trasporto o il loro posizionamento o il loro numero, a condizione che permangano le condizioni che impongono la scorta, ove è prescritta. Inoltre, deve essere garantito il rispetto, in qualunque condizione di carico, delle prescrizioni di cui all'art. 16 del Regolamento e deve rimanere inalterata la natura del materiale e la tipologia degli elementi. Resta fermo l'indennizzo per la maggiore usura della strada già corrisposto ai sensi dell'art. 18 del Regolamento.

Nell'eventualità, è quindi possibile prevedersi, valori dimensionali e ponderali inferiori a quelli massimi fissati (< 35.00 metri e < 108 tonnellate). E' evidente che se il potenziale del complesso è da carta di circolazione inferiore a 108 t. si dovrà autorizzare la massa massima complessiva a pieno carico di omologazione ed immatricolazione per quel complesso.

Per i veicoli e/o complessi di veicoli eccezionali che superano congiuntamente i limiti di cui agli artt. 61 (sagoma limite) e 62 (massa limite) del Codice, è consentito integrare il carico con gli stessi "generi merceologici autorizzati" in numero non superiore alle 6 unità, sino al raggiungimento della massa massima del veicolo in carta di circolazione.

Resta salvo che, come in tutti i casi previsti di agganciamento di veicoli omologati ed immatricolati con la qualifica di "eccezionali", è d’obbligo la "provata abbinabilità" (art. 219, c. 3, del Codice). Anch'essa, è da annotarsi in carta di circolazione del rimorchio o semirimorchio, a seguito di visita e prova (con esito favorevole) presso i competenti uffici della UMC (o CPA). 

Resta fermo, come per molte delle altre autorizzazioni periodiche da rilasciarsi ai sensi del c. 2 B) dell’art. 13 del Regolamento, l’obbligo o meno della scorta tecnica, sulla base di quanto dispone in proposito l’art. 16 del medesimo Regolamento.

Eccedendo di peso (art. 62 – limiti di massa), devono corrispondere l'indennizzo per la maggiore usura della strada in via "convenzionale" (art. 18, c. 5, lett. a) e b) del Regolamento) per un periodo non inferiore a mesi 4 di circolazione (comma 6, art. 18).

Le regole dettate dal D.P.R. n. 31/2013 di modifica al Reg. C.d.S.  hanno poi previsto per una serie di specifici veicoli e trasporti eccezionali, tra i quali è compreso anche il trasporto in esame, che il valore di indennizzo da corrispondersi sia scontato o meno, a secondo che il complesso di veicoli presenti un numero di assi superiore o uguale a otto. Di fatto, fino ad otto assi si ricade nella fascia di pagamento di cui alla lettera a) mentre oltre gli otto assi in quella di cui alla lettera b), del c. 5 dell’art. 18 del Regolamento stesso.

Come per tutte le altre autorizzazioni periodiche, si può contare su cinque veicoli trainati di riserva da agganciare all'unico veicolo trattore

L’autorizzazione per questa categoria di trasporti eccezionali è in corso di definizione un’ Elenco strade anche se per il momento NON C’E’ UN ELENCO REGIONALE E NELLA DOMANDA OCCORRE SPECIFICARE LE STRADE CHE SI VOGLIONO PERCORRERE.


Nuovi elenchi strada
per veicoli e trasporti eccezionali di tipo periodico

in vigore dal 1° maggio 2012
· vai alla pagina
 

· torna indietro