vai al sito web della Provincia di Rimini vai al sito web dell'AUSER Rimini vai al sito web del PTCP 2007 variante 2012
TORNA ALLA PAGINA INIZIALE


Comunità e alimentazione locale


CSA - Comunità di Supporto Agricolo: cosa sono

'METTERSI IN CAMPO'


Cosa fa lo
SPORTELLO RETE CSA


Iniziative per il sistema alimentare locale


Le strategie del Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale

Contatti
 

NEWS

Documenti

Parola chiave / Glossario

Link utili

LA GESTIONE DEL TERRITORIO
   


INIZIATIVE PER IL SISTEMA ALIMENTARE LOCALE


25.11.2016 - Agricoltura, ambiente e comunità

seminario di approfondimento

Un secondo seminario di approfondimento dedicato alla piccola agricoltura di qualità e alla condivisione di modelli d'azione capaci di risvegliare i legami e le relazioni di cura fra gli abitanti e il proprio territorio.

Programma

INTERVENTI
Apertura dei lavori - Alice Parma, Sindaco del Comune di Santarcangelo di Romagna

>> Il modello di Comunità di Supporto agricolo nell'esperienza della Provincia di Rimini
Roberta Laghi - Ufficio Pianificazione territoriale - Provincia di Rimini

A partire dalle strategie e dagli obiettivi territoriali posti dal Piano territoriale di coordinamento provinciale, la Provincia di Rimini ha avviato un progetto per la valorizzazione della piccola agricoltura di qualità quale fondamentale elemento di presidio del territorio e nuova leva di sviluppo locale anche per i territorio fragili e marginali. Le Comunità di supporto agricolo sono strumenti efficaci per la valorizzazione e il mantenimento della piccola agricoltura di qualità e il progetto che la Provincia ha avviato in collaborazione con Auser Territoriale Rimini e condiviso con il Comune di Santarcangelo di R. e che ha portato alla definizione, attraverso una sperimentazione pilota (CSA Ortoland), di un modello locale di CSA in grado di svilupparsi e moltiplicarsi sul territorio con innumerevoli benefici per l'ambiente e le comunità locali.
>> AMAP Ita
>> Feedeng Europe: food sovereignty and agro - ecology


>> Programma Pioneer: Case study of CSA
Antonella Iacondini - Project manager Università di Bologna

Le Comunità di Supporto Agricolo sono state oggetto di studio di due percorsi di approfondimento sviluppati nell'ambito del progetto Pinoneer into Practice finanziato della Climate-KIC, la più grande iniziativa europea sull'innovazione climatica. Il primo studio, svoltosi nel 2014, ha trattato le possibilità di chiusura dei cicli, in un'ottica di simbiosi industriale, valutando la fattibilità tecnica e quella normativa, paragonando la situazione normativa italiana con quella britannica. Il secondo studio, svoltosi nel 2015, ha trattato la pianificazione della CSA Ortoland, valutando punti di forza e criticità e studiandone la fattibilità e il modello dal punto di vista del marketing e del modello economico, culturale e sociale.
>> Documenti


>> Benefici ambientali del modello CSA
Fabrizio Passarini - Università di Bologna - CIRI Energia e Ambiente

Gli effetti sociali ed economici del modello di Community Supported Agriculture sono già stati esplorati in molti contesti, soprattutto a livello internazionale. Riguardo agli aspetti ambientali, si è spesso sostenuto che potrebbero generare una serie di benefici, dalla tutela della biodiversità, ad un minore consumo di risorse materiali ed energetiche, da una più limitata produzione di rifiuti alla tutela del paesaggio. Tuttavia, manca ancora un approfondimento quantitativo sulle emissioni o sui consumi evitati e sulle risorse risparmiate. Un approccio sistemico dovrebbe considerare tutte le fasi del "ciclo di vita" di questo sistema, valutandone i risvolti considerando le diverse categorie di impatto ambientale, così come è possibile mediante la metodologia "Life Cycle Assesment". Viene offerta una discussione sui possibili risultati ottenibili e sugli approfondimenti ancora da mettere in atto.

>> Vantaggi del modello CSA in una logica di sostenibilità. Il Food Crossing District e la simbiosi industriale
Tullia Gallina Toschi - Università di Bologna - CIRI Agroalimentare

>> Agricoltura e paesaggio: rapporti e relazioni
Marialuisa Cipriani - Componente della Commissione Paesaggistica della Regione Emilia Romagna

I dati raccolti dall'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale indicano, al 2013, in Italia, una suddivisione di un uso del suolo da cui l'agricoltura risulta essere l'attività prevalente: il 43% della superficie del territorio nazionale è occupata da attività agricole contro il 31% di aree a bosco e il 7,2% di aree urbanizzate. Questo significa che la maggior parte del nostro paesaggio è disegnato e definito attraverso i tipi di tecniche colturali adottate. La questione da indagare è dunque quali tecniche colturali e quali coltivazioni contribuiscono a costruire e gestire al meglio un bene comune a tutti: il nostro ambiente di vita.

Presentazione del Manuale delle CSA in provincia di Rimini Sportello Rete CSA
Paolo Zani - Presidente Auser territoriale Rimini
>> Documenti

Progetti del territorio

AmarMet
Nicola Leoni, Michele Vescio, Elisa Zammarchi
>> Video
Pagina web

>> Santarcangelo dei teatri - P.S. Presente sostenibile
Chiara Mini

CSA Ortoland-Alberto Olivucci
Arvaia - Stefano Peloso - www.arvaia.it