Progetto TE.S.CO.S.

Il territorio come opportunità di sviluppo
della Cooperazione Sociale

 

La presente ricerca rappresenta l’azione WP1 del progetto TE.S.CO.S. (il Territorio come opportunità di Sviluppo della Cooperazione Sociale) co-finanziato dal Nuovo Programma di Prossimità Adriatico Interreg - Cards - Phare. Il lavoro è partito da un’analisi delle ricerche già esistenti sul mondo della cooperazione sociale locale (riportate in bibliografia) per approdare ad una visione d’insieme che pone il focus su alcuni punti ritenuti interessanti dalla curatrice.

La sua realizzazione e diffusione risponde ad uno degli obiettivi di Tescos che è quello di stimolare il dialogo tra i soggetti pubblici e privati col fine ultimo di migliorare i servizi erogati alla collettività. L’obiettivo generale del progetto Tescos è sostenere quelle realtà che promuovono il benessere delle persone svantaggiate (disabili fisici e psichici, dipendenti da sostanze, ecc) partendo dalla valorizzazione di risorse, tradizioni e vocazioni del territorio in cui agiscono.

Questo permette di raggiungere un doppio obiettivo: tutelare l’ambiente e rafforzare il legame con la propria terra, offrendo azioni di aiuto a persone in difficoltà. Essendo un progetto europeo, Tescos ha tra i suoi obiettivi anche lo sviluppo della cooperazione con altre regioni d’Europa tramite la creazione di una rete di collaborazioni tra amministrazioni locali, cooperative sociali e soggetti che nei diversi paesi si occupano di terzo settore.

Le visite reciproche dei partner svolte durante il progetto hanno permesso la conoscenza e lo scambio di buone prassi per sviluppare competenze, prodotti e servizi innovativi nelle diverse realtà coinvolte.

Sono partner di Tescos: la Provincia di Rimini (lead partner), il Comune di Riccione, il Consorzio Sociale Romagnolo, l’Azienda Usl di Rimini; la Municipalità di Pola in Croazia, l’Organizzazione Turistica di Vojvodina in Serbia e la Municipalità di Saranda in Albania.


Per informazioni sul progetto:
0541 716413
b.raffaeli@provincia.rimini.it
 

} torna all'indice