Provincia di Rimini
ASSESSORATO ALLE POLITICHE SOCIALI
 

Progetto 
UN LIBRO AL CENTRO
 
   
  Anche quest’anno i Centri Sociali anziani sono stati interpellati per aderire al Progetto Un libro al centro che consente loro di ricevere gratuitamente l’abbonamento a due giornali o riviste a loro scelta.

Un libro al Centro, ha partecipato al progetto europeo “From Isolation to inclusion” che ha per tema i rischi di isolamento delle persone anziane in Emilia Romagna. Questo progetto realizzato in Italia dalla associazione Lunaria e dalla Regione Eemilia-Romagna vuole monitorare e comparare i alcune regioni selezionate le buone pratiche attuate dalle organizzazioni della società civile in questo campo.

Un libro al Centro, è stato selezionato dal coordinamento italiano ed inserito in una rosa di 28 progetti che in Emilia_Romagna lavorano in maniera innovativa sulle questioni relative alla lotta all’isolamento gli anziani

La scheda sintetica del progetto tradotta in inglese è visibile sul sito del progetto europeo "From Isolation to inclusion"
link
www.i2i-project.net:8081/i2i/



Progetto UN LIBRO AL CENTRO
Il testo del progetto iniziato nell’anno 2002


Premessa

I dati forniti dall’Osservatorio sulla Popolazione anziana della Provincia di Rimini, redatto a cura dell’Ufficio Statistica, confermano come anche sul nostro territorio sia fenomeno ormai consolidato il progressivo invecchiamento della popolazione: “Il rapporto fra gli ultrasessantaquattrenni e i bambini sotto i cinque anni è diventato di 4,4, il che indica che ogni bambino è attorniato da circa 4 nonni, in larga maggioranza di sesso femminile”.

I numeri ci informano anche che esistono 52.578 residenti di età compresa fra 65 e 75 anni, pari al 19,1 % della popolazione totale. Questa fascia di età, per effetto del miglioramento della qualità della vita ed in relazione all’aumento della aspettativa di vita, costituisce una importante risorsa sotto il profilo economico, sociale e culturale, in grado di esprimere valori ed utilità, e di svolgere un ruolo attivo ed una preziosa presenza di volontariato presso i Centri e le Cooperative Sociali.

I Centri sociali anziani, luogo di svago e di aggregazione, hanno conosciuto negli ultimi anni un notevole incremento, sia come numero di sedi, che come numero di iscritti.
Nel solo Comune di Rimini vi sono 9 Centri ai quali sono iscritti circa 1400 persone, che costituiscono il 5,3% degli anziani residenti.

Altri 7 Centri sono ubicati nel territorio provinciale (Bellaria, Santarcangelo, Verucchio, Riccione, Misano Adriatico, Morciano), con sedi più o meno strutturate (alcuni, ancorché formalizzati come Associazione, non hanno una sede propria, ma sono “ospiti” di altre strutture locali), ma tutti in modo diverso attivi e fortemente motivati nella organizzazione e nella ricerca di sostegni per le loro attività.

Altro dato significativo è la presenza di un elevato numero di anziani iscritti alle Università della Terza età: nell’anno accademico 2000-2001 sono risultati 2494 iscritti di cui 798 di età compresa fra 51 e 70 anni e 203 ultrasettantenni.  Dati estremamente interessanti, se si consideri che l’alfabetizzazione generale della popolazione, fino a tutta la prima metà del Novecento, risulta un processo incompleto e che nella Provincia di Rimini al XIII censimento gli anziani senza titolo di studio costituivano il 36% della popolazione anziana.

Questa situazione mostra palesemente come stia cambiando nella nostra società il modo di vivere l’età senile, e come di conseguenza debbano cambiare le prospettive delle politiche per gli anziani.

Accanto ad un consolidamento ed anche potenziamento di interventi a favore di coloro che non sono autosufficienti e che hanno necessità di assistenza in strutture e/o al proprio domicilio, si rendono necessarie azioni di sostegno e promozione di tutta una fascia di anziani che esprimono bisogni di relazioni, spazi culturali, eventi ricreativi.



Obiettivi

La Provincia in questa legislatura ha avviato una politica a favore degli anziani che attraverso il sostegno e la promozione di interventi mirati in collaborazione con i soggetti istituzionalmente preposti alla tutela della salute, persegua l’obiettivo di contribuire al miglioramento della qualità della vita, ed alla diffusione di opportunità di aggregazione, informazione, stimoli culturali.

E’ noto che l’invecchiamento è rallentato dalla pratica di attività fisica e intellettuale: una attiva vita di relazioni, l’interesse per quanto accade intorno, l’alimentazione costante della propria autostima (l’anziano non deve sentirsi inutile), sono elementi che contribuiscono a mantenere viva la vita, anche quella biologica.

Il progetto intende promuovere nei Centri Sociali Anziani, la diffusione di strumenti di informazione (giornali e riviste) e di cultura (libri), allo scopo di fornire agli anziani opportunità di aggiornamento, di confronto, di approfondimento su argomenti o temi di carattere culturale, giornalistico, di attualità, di loro interesse.



Modalità di realizzazione

La Provincia mette a disposizione la somma di 520 Euro per ogni Centro Sociale Anziani, destinata all’acquisto di libri e di riviste. Ai Centri Sociali sarà inviato un elenco di giornali e riviste (quotidiani, settimanali, mensili, ecc.) chiedendo loro di scegliere due abbonamenti fra quelli indicati o altri a propria discrezione. La Provincia provvederà all’ordine degli abbonamenti per la durata di un anno, e le riviste prescelte saranno recapitate direttamente presso la sede del Centro.

Inoltre ogni Centro potrà disporre della somma eccedente il costo dei due abbonamenti, fino alla concorrenza di 520 euro, per l’acquisto di libri. L’acquisto potrà essere effettuato presso qualunque libreria. La somma sarà erogata dalla Provincia al Centro Sociale, previa presentazione di preventivo di spesa relativo ai libri che si intende acquistare.

L’acquisto dovrà essere effettuato entro trenta giorni dalla data di erogazione del contributo provinciale e dovrà essere debitamente documentato mediante produzione di fattura o scontrino fiscale.



Soggetti

Il progetto è rivolto ai Centri Sociali Anziani regolarmente costituiti con sede in uno dei Comuni della Provincia di Rimini.



Risorse

La somma disponibile per il progetto ammonta a euro 8.320, ed è finanziata con risorse del bilancio provinciale.

Il contributo a disposizione per ogni Centro per i due abbonamenti alle riviste e l’acquisto di libri, non può superare cumulativamente la somma di euro 520.


Procedure e tempi di attuazione

Le adesioni al progetto dovranno essere inoltrate alla Provincia di Rimini, Assessorato Politiche Sociali, via Dario Campana 64, entro e non oltre 30 giorni dalla comunicazione, da parte della Provincia, di avvio del progetto con la scheda di partecipazione contenente l’elenco delle riviste.

Entro 30 giorni la Provincia procede all’acquisto degli abbonamenti dandone comunicazione al Centro, e comunicando altresì l’ammontare della somma residua da destinare all’acquisto dei libri.

Successivamente ogni Centro dovrà presentare un preventivo di spesa inerente i libri che intende acquistare, fino alla concorrenza della somma indicata dalla Provincia.
Nei 30 giorni successivi, la Provincia provvederà alla erogazione del contributo per l’acquisto dei libri. Dell’avvenuto acquisto, dovrà essere fornita prova mediante presentazione di apposite fatture o scontrini fiscali.
 

link
Osservatorio sulla Popolazione anziana



vai al sito web del progetto europeo ISOLATION TO INCLUSION

 

 
 

info · via D. Campana 64 47900 RIMINI · tel 0541/716208