Provincia di Rimini
LE POLITICHE SOCIALI


Politiche sociali

via D.Campana 64  47900 Rimini
tel 0541 716354 fax 0541 716295

Anziani

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: ANZIANI

Disabilità

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: SALUTE / DISABILI

Emarginazione sociale e povertà

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: EMARGINAZIONE SOCIALE E POVERTA'

Famiglie

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: FAMIGLIA

Minori

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: MINORI

Cooperazione e pace

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: COOPERAZIONE INTERNAZIONALE

Salute

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: SALUTE

Servizio civile

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: SERVIZIO CIVILE

Terzo settore

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: TERZO SETTORE

Piani di Zona

Provincia di Rimini - Politiche sociali - Area tematica: DISABILITA'

 

homepage

Le newS / in primo piano

IL SERVIZIO


Le informazioni


 

NEWS / in primo piano

 

 

area SALUTE
18 settembre 2007

Piano di lotta straordinario alla zanzara tigre

Si è riunito questa mattina in Provincia il gruppo operativo di lavoro con le principali ditte che hanno in gestione i servizi di disinfestazione e costituito allo scopo di coordinare il piano di lotta straordinario contro la zanzara tigre per prevenire casi di contagio da chikungunya.

Come noto, il Piano di lotta straordinario per la lotta alla diffusione della zanzara tigre è stato adottato nel rispetto delle linee guida fornite dalla Regione

Nell’incontro è stato fatto il punto sul Piano in atto. Hera Rimini ha rilevato 400 siti sensibili nel territorio provinciale: si tratta soprattutto di quelli a rischio di infestazione (cimiteri e parchi) e di quelli trattati per scelta come sensibili (scuole e asili). Tutti trattati con un intervento adulticida a basso impatto ambientale, mentre sarà costituita una rete di monitoraggio completa per i Comuni dove mancano le ovitrappole.

In particolare, entro pochi giorni si completerà l’intero ciclo di interventi su tutto il territorio provinciale (sono conclusi gli interventi nelle aree sensibili, in fase di completamento quelli nelle aree private).

Si rammentano, infine, alcune delle prescrizioni, oggetto di ordinanza, da seguire da parte di tutti i cittadini per un contributo efficace alla lotta contro la diffusione dell’insetto:

  • evitare l’abbandono negli spazi aperti pubblici e privati di contenitori nei quali possa raccogliersi acqua piovana;

  • procedere allo svuotamento dell’eventuale acqua in essi contenuta e alla loro sistemazione in modo da evitare accumuli idrici a seguito di pioggia;

  • introdurre nelle fontane e nei laghetti ornamentali pesci larvivori, tipo pesci rossi;

  • tenere sgombri i cortili e le aree aperte da erbacce, sterpi e rifiuti di ogni genere

vai alla pagina
IL TESTO DELLA PROPOSTA DI ORDINANZA COMUNALE