Provincia di Rimini
Assessorato alle politiche per i giovani /
in primo piano


12 settembre 2011

Una settimana di 'giovani ContaminAzioni'

 

Si è concluso domenica 11 settembre lo scambio giovanile “Contaminazioni”, realizzato a Rimini all’interno del progetto Felicit-t-à.

Felicit-t-à è un percorso di scambi a livello nazionale promosso dalla Provincia di Rimini, che prevede il diretto coinvolgimento dei Centri di Aggregazione Giovanile.

“Gli scambi giovanili sono uno strumento di crescita culturale e di apertura verso realtà e culture differenti e, in quanto tali, strumento fondamentale dell’educazione informale, nella realtà giovanile italiana, fortemente diversificata e spesso culturalmente più disponibile ad aperture verso contesti internazionali che verso contesti nazionali diversi dal proprio, gli scambi fra territori provinciali e/o regionali italiani possono diventare un’occasione di conoscenza e di dialogo fra giovani di differenti realtà dello stesso Paese” ricorda la Consigliera delegata alle Politiche Giovanili Leonina Grossi.

Quest’anno lo scambio giovanile Felicit-t-à 2011è stato promosso ed organizzato dalle Province di Rimini e Cagliari, il tema scelto dai ragazzi è stato l’intercultura ed il titolo individuato: ContaminAzioni.

Le attività (laboratorio di musica, di cucina, di creatività con materiale riciclato, “biblioteca vivente”) sono iniziate domenica 4 settembre e si sono concluse domenica 11 settembre. L’evento pubblico finale di ContaminAzioni si è svolto venerdì 9 settembre presso il Centro di aggregazione giovanile Casa Pomposa di Rimini, con relativa consegna di attestati a tutti i giovani partecipanti.

E’ possibile visitare la mostra di fotografie che testimoniano i momenti più significativi della settimana di scambio presso Casa Pomposa fino alla fine del mese di settembre.

Durante la serata di venerdì scorso, accompagnata da djset rivolto a tutti i giovani del territorio, è stato preparato un aperitivo “multietnico” che ha rappresentato un’importante occasione di socializzazione e di condivisione del percorso svolto dai ragazzi e dagli educatori. Hanno aderito a ContaminAzioni 16 ragazzi, di cui 8 di Cagliari e 8 del territorio riminese, e quattro educatori, due dell’associazione sarda Nur e due di Rimini (un’operatrice della cooperativa Il Millepiedi e un operatore dell’Associazione Enaip).




La serata finale a Casa Pomposa
clicca sulla foto per ingrandirla