Provincia di Rimini Politiche giovanili
L'ATTIVITA'

torna alla pagina precedente

progetto
PROMOZIONE DI COMPORTAMENTI RESPONSABILI

 

L’attività delle Politiche giovanili nell’ambito della sicurezza sulle strade ha preso l’avvio nel 2008, con la partecipazione all’intervento regionale Diritti e doveri dei giovani dell’Emilia Romagna: lavoro e sicurezza stradale. L’ampio progetto, presentato da UPI-Emilia Romagna sul bando nazionale "Azione ProvincEGiovani" si proponeva di: contribuire a favorire l’accesso dei giovani al mondo del lavoro e  garantire la sicurezza dei giovani.

 

Nello specifico, è stato realizzato dalla Provincia di Rimini l’intervento Glu Glu? Crash! Stili di vita a rischio e sicurezza sulle strade, progetto di rete svolto in collaborazione con le realtà che operano in questo ambito: Azienda USL - (SerT e 118), Polizia Stradale, Ufficio Scolastico Provinciale.

 




Glu Glu? Crash! 2009
Stili di vita a rischio e sicurezza sulle strade

 

Il progetto si è articolato in varie attività realizzate dai diversi soggetti e coordinate dalla Provincia di Rimini:

  • una serie di interventi di operatori del SerT nelle classi IV di tre scuole superiori, volti a presentare le conseguenze di alcuni comportamenti a rischio, soprattutto rispetto all’incidentalità stradale;
     

  • tre interventi assembleari, tenuti da agenti della PS e da operatori del 118 nei tre Istituti aderenti al progetto e rivolti ai giovani che hanno assistito agli incontri con gli operatori del SerT, finalizzati a fornire informazioni sulle norme di sicurezza alla guida, sulla legislazione vigente, sui rischi di incidentalità stradale e sulle modalità di soccorso;
     

  • tre rappresentazioni a teatro, realizzate attraverso l’Ufficio Scolastico Provinciale, di un format con il quale, attraverso il racconto - testimonianza di un ragazzo, gli spettatori ascoltano dal vivo l’esperienza di vita di un loro coetaneo uscito dall’incubo della tossicodipendenza ed assistono alla rappresentazione di uno spaccato dei danni personali, sociali e sanitari legati all’assunzione di droghe;
     

  • una campagna di sensibilizzazione sugli incidenti stradali, realizzata dalla Provincia con manifesti, locandine e la trasmissione di uno spot radiofonico su due emittenti locali per quattro mesi.
     

  • una tavola rotonda di diffusione dei risultati, realizzata dalla Provincia, in collaborazione con i partner del progetto.


Nel 2010 l’intervento è stato riproposto con un numero di ridotto di azioni:

  • Incontri di sensibilizzazione a scuola

  • Teatro-testimonianza

  • Campagna di sensibilizzazione

 





Glu Glu? Crash! 2010
Stili di vita a rischio e sicurezza sulle strade

 


Nel 2011 la Provincia ha investito sul progetto “Reti sociali e responsabilità d’impresa nella prevenzione dell’abuso di alcol trai minori”, inteso a sperimentare pratiche innovative di educazione alla salute e a corretti stili di vita e di prevenzione dell’abuso d’alcol tra i minori.

L’iniziativa ha interessato, da marzo a fine maggio 2011, una pluralità di soggetti: oltre al tavolo tecnico/organizzativo (Provincia, SerT, Polizia Stradale, Università di Bologna, CNA, USP) sono stati coinvolti gli insegnanti degli Istituti Secondari Superiori, le famiglie dei ragazzi coinvolti, i gestori di locali pubblici della zona di Riccione.

L’IPSSAR S. Savioli di Riccione ha partecipato al progetto con due classi terze, con il coinvolgimento di due seconde e di una prima dello stesso Istituto, nell’ottica del trasferimento dei risultati e della comunicazione “tra pari”.

Con l’obiettivo di rafforzare le azioni di supporto alla prevenzione di comportamenti a rischio, in particolare di quelli derivanti dall’abuso nell’assunzione di bevande alcoliche, si è ritenuto importante cercare di coinvolgere i gestori di locali pubblici frequentati dai giovani.

A questo scopo si è pensato di coinvolgere CNA Rimini per il contatto con le imprese più sensibili alla problematica e potenzialmente interessate ad un percorso di consapevolezza della propria responsabilità sociale.

Il progetto ha previsto una serie di azioni:

  • laboratori di sensibilizzazione e prevenzione di abuso dell’alcol per studenti di scuole secondarie superiori (laboratorio di comunicazione, di teatro e di barman); questi laboratori attivati hanno portato alla realizzazione di un saggio teatrale conclusivo, alla creazione di WIKIWI, cocktail alcol free e alla campagna di comunicazione presentata alla stampa e al tavolo tecnico;
     

  • incontri assembleari tenuti da operatori del SerT e da agenti della Polizia Stradale negli istituti coinvolti;
     

  • possibilità per i genitori di giovani studenti coinvolti di confrontarsi e approfondire con esperti la problematica in oggetto;
     

  • opportunità di formazione per pubblici esercenti socialmente responsabili contro l’abuso di alcol.

Anche nel 2011 si è realizzata, attraverso l’Ufficio Scolastico Provinciale, la rappresentazione teatrale “Ragazzi permale”: grazie al racconto - testimonianza di due giovani, gli spettatori ascoltano dal vivo l’esperienza di vita di chi è uscito dall’incubo della tossicodipendenza.