Provincia di Rimini Politiche giovanili
L'ATTIVITA'

torna alla pagina precedente

progetto
RETI A SOSTEGNO DELLA CREATIVITÀ E DELLA CRESCITA FORMATIVO-CULTURALE IN LUOGHI DI AGGREGAZIONE NON FORMALE   

 


BELVERSANTE


Il progetto si pone l’obiettivo di promuovere il dibattito giovanile su tematiche di tipo socio - culturale e di costume all’interno di luoghi di ritrovo giovanile quali pub e bar.

L’aggregazione in luoghi non formali costituisce, infatti, uno dei principali aspetti dello “stare insieme” delle giovani generazioni. E’ talora all’interno in quei luoghi, in un clima disteso e sottratto ad ogni imposizione istituzionale, che si possono creare gli spazi anche per un dialogo formativo, per un confronto con gli altri su diversi temi, per una riflessione su alcuni aspetti della cultura del nostro tempo, per un momento di scambio.

Un tale iniziativa non può che nascere dalla collaborazione con i fruitori dell’iniziativa stessa, i giovani, che anzi, in quanto soli veri conoscitori dei propri bisogni e degli spazi che amano frequentare, all’interno del progetto devono avere un ruolo fondamentale, che si esplichi fin dalla fase progettuale.

Ovviamente, diventano destinatari dell’iniziativa tutti i frequentatori dei locali in cui essa viene svolta; è dunque nella fase della scelta dei locali che si deve tenere presente il gruppo di riferimento del progetto.
Allo stesso modo risulta evidente che tale scelta definisce con maggior precisione l’età del gruppo dei destinatari, nonché le tematiche idonee a suscitare il dibattito in quel contesto.


La storia di Belversante

Nel 2001 l’attività è stata sperimentata nell’ambito della Valmarecchia: è infatti risultato necessario, per l’avvio della prima fase, individuare un ambito territoriale relativamente ristretto, all’interno del quale creare una forte collaborazione con i giovani del territorio.

Nel periodo ottobre-dicembre 2001 si è svolta la prima rassegna degli appuntamenti programmati, denominata BelVerSante e articolata attraverso nove incontri, tenuti in locali individuati dai ragazzi e dislocati nei comuni di Bellaria Igea Marina, Poggio Berni, Santarcangelo e Verucchio.

Il 2002 ha segnato l’avvio del progetto anche nell’area Sud della provincia, con la realizzazione di edizioni annuali che hanno previsto diverse serate di animazione e dibattito – da un minimo di 16 a un massimo di 22 - in diversi locali frequentati per lo più da ragazze e ragazzi e situati nei comuni di Bellaria Igea Marina, Gabicce, Gemmano, Misano, Montefiore, Morciano, Poggio Berni, Riccione, Rimini, San Giovanni in Marignano, Saludecio, San Clemente, Santarcangelo e Verucchio.

In questi anni, hanno collaborato alla gestione di Belversante 15 Associazioni giovanili: 2000 Giovani di Bellaria, Epicentro di Verucchio, Evvai, Klavier, La Società Libraria di Rimini, Mucche in transito e Voce in capitolo di Morciano, Giovani insieme di Gemmano, Ora d’Aria di Santarcangelo, Punto Giovane, Il Tassello mancante e Diramare di Riccione, Laboratorio delle opinioni di San Giovanni in Marignano, La Tana di Tutti di Corpolò, Alternoteca, Music Machine di Cattolica, Narciso e Boccadoro, Fuori Orario e Arcobaleno di Misano Adriatico.

Il monitoraggio dell’iniziativa ha messo in rilievo che Belversante, attraverso le successive edizioni, ha saputo coinvolgere i giovani del territorio su entrambi i suoi livelli di azione e si è configurato come un reale strumento di auto-imprenditorialità giovanile in ambito ricreativo.

Dal 2004 il progetto si è consolidato in tutta l’area provinciale. Uno sguardo ai programmi degli ultimi anni conferma tale crescita: i temi trattati, infatti, vanno dalle problematiche del rapporto fra genitori e figli a quello con il divino; dalla meteorologia al problema dell’abbandono scolastico; dall’uso del farmaco come soluzione del disagio psichico al rapporto tra droghe e musica nella storia; dall’incontro con giovani artisti al tema delle etichette indipendenti.

Negli ultimi anni Belversante si è anche configurato come ponte verso altri progetti provinciali: nel 2008 alcuni incontri hanno utilizzato come sollecitazione al dibattito il materiale video prodotto negli anni 2006 e 2007 dal progetto di educazione attraverso i media Penso positivo; nel 2009 alcuni incontri hanno affrontato il tema della sicurezza sulle strade, anche attraverso l’intervento di alcuni dei partner del progetto Glu-Glu? Crash!

Nel 2010 e nel 2011 gli organizzatori hanno programmato i loro incontri all’interno di 3 aree tematiche:

  • La promozione di stili di vita sani: crescita della consapevolezza sulle tematiche quali la sicurezza stradale , le dipendenze (fumo, alcol, droghe e sostanze psicotrope), i disturbi alimentari, ecc.
     

  • La cittadinanza attiva: appartenenza alla comunità, trasmissione dei saperi, dialogo intergenerazionale;
     

  • La creatività e le arti: mostre, testimonianze.


IL REGOLAMENTO 2011/2012


BELVERSANTE 2012: idee, dibattiti e confronti tra i giovani - dal 9 novembre 2012 al' 11 gennaio 2013


BELVERSANTE 2012/2013


le rassegne di Belversante
clicca sull'immagine per andare al programma

Belversante 2012 Belversante 2011 Belversante 2010 Belversante 2009
BELVERSANTE 2012: idee, dibattiti e confronti tra i giovani - dal 9 novembre 2012 al' 11 gennaio 2013 BELVERSANTE 2011/2012 BELVERSANTE 2010/2011 BELVERSANTE 2009/2010
Belversante 2008 Belversante 2007 Belversante nord  2006 Belversante sud 2006
BELVERSANTE 2008

BELVERSANTE 2007

BELVERSANTE 2006 BELVERSANTE 2006
Belversante nord 2005 Belversante sud 2005 Belversante nord 2004 Belversante sud 2004
BELVERSANTE 2005

BELVERSANTE 2005

Belversante nord 2003 Belversante sud 2003 Belversante nord 2002 Belversante sud 2002
Belversante nord edizione 2003

Belversante sud edizione 2003

Belversante nord edizione 2002 Belversante sud edizione 2002