Provincia di Rimini Politiche giovanili
L'ATTIVITA'

torna alla pagina iniziale

progetto
Progetto di mobilità giovanile interregionale e internazionale

 

Il progetto costituisce il quadro degli interventi delle Politiche giovanili nell’ambito della promozione della mobilità giovanile.

L’obiettivo fondamentale è quello di promuovere, incentivare e realizzare progetti di mobilità transnazionale nel contesto delle politiche promosse dall’Unione europea all’interno dell’area pedagogica dell’educazione non formale.

In questo ambito, fra le azioni diversificate messe in atto, acquistano particolare rilievo il Servizio Volontario Europeo (SVE) e i tirocini formativi all’estero, co-finanziati dalla Commissione Europea rispettivamente attraverso il programma Gioventù in azione e il programma LLP - Programma settoriale Leonardo da Vinci - Misura mobilità.

Si tratta di iniziative rivolte a giovani fra i 16 e i 32 anni che vogliono svolgere all’estero attività di volontariato ed esperienza formative.


SERVIZIO VOLONTARIO EUROPEO

LEONARDO DA VINCI

Dal 2006 il progetto si è arricchito di un percorso chiamato

FELICIT(T)À
volto a promuovere all’interno del territorio nazionale scambi giovanili interregionali per giovani con minori opportunità.

/www.gioventu.it


www.agenziagiovani.it


Programma Leonardo da Vinci

www.programmaleonardo.net


 

progetto
I GIOVANI CENTRANO IL LAVORO

 

I giovani centrano il lavoro è il progetto presentato in qualità di capo-fila dalla Provincia di Rimini (Politiche giovanili, in collaborazione con l’Assessorato alle Politiche del Lavoro) sul bando UPI Azione Province Giovani 2011, in partenariato con la Provincia di Forlì-Cesena e l’Unione Comuni Valle del Marecchia e con un’ampia rete di Organizzazioni dei due territori provinciali.

Si tratta di un progetto di introduzione al mondo del lavoro di giovani a bassa scolarità e a rischio di marginalità sociale, che congiunge in maniera strutturata dimensione educativa, dimensione orientativa e primo inserimento lavorativo.


scheda del progetto

 

progetto
APQ  “GECO Giovani Evoluti e COnsapevoli”

 

Dal 2008 la Presidenza del Consiglio dei Ministri (Dipartimento della Gioventù) assegna attraverso il Fondo nazionale per le Politiche giovanili risorse per interventi rivolti ai giovani.

Buona parte dei finanziamenti è assegnata alle Regioni attraverso Accordi che prevedono la realizzazioni di specifici progetti.

GECO e GECO 2 sono gli Accordi sottoscritti fra Presidenza del Consiglio e Regione Emilia-Romagna che definiscono il quadro degli interventi da realizzarsi sull’intero territorio regionale con le risorse del Fondo nazionale.

I progetti previsti nell’ambito di GECO sono stati attuati nel triennio 2008-2010; i progetti previsti da GECO 2 verranno attivati nel corso del 2012.


GECO

GECO 2


 





 

 

progetto
RETI A SOSTEGNO DELLA CREATIVITÀ E DELLA CRESCITA FORMATIVO-CULTURALE IN LUOGHI DI AGGREGAZIONE NON FORMALE   

 

L’intervento prevede la promozione di reti a sostegno della progettazione e dell’attuazione di attività rivolte ai giovani, affinché sia possibile realizzare attività organiche, non frammentarie, capaci di oltrepassare i confini dei singoli comuni per estendersi a buona parte del territorio provinciale e, allo stesso tempo, sia possibile uno scambio di esperienze ed un confronto costanti.

 

BELVERSANTE

Belversante è una rassegna di incontri e dibattiti, ad ingresso gratuito, realizzati in luoghi di aggregazione giovanile dalle Associazioni giovanili del territorio.

Le finalità del progetto sono:

  • stimolare i giovani a confrontarsi e a dibattere su una tematica di loro interesse approfondendo, con modalità differenti, l’argomento prescelto;

     

  • incoraggiare i giovani a organizzare in modo autonomo un’iniziativa pubblica e, con ciò, sollecitare processi di partecipazione attiva alla vita della comunità.


LE RASSEGNE DI BELVESANTE

BELVERSANTE 2012: idee, dibattiti e confronti tra i giovani - dal 9 novembre 2012 al' 11 gennaio 2013

BELVERSANTE 2012/2013
 

CENTROxCENTRO

Centro x Centro è un progetto finalizzato a creare occasioni di collaborazione fra i Centri di aggregazione giovanile del nostro territorio.

Va in questa direzione la predisposizione di un’informazione congiunta che permetta ai ragazzi di avere una panoramica dei servizi, delle attività e degli eventi che i Centri promuovono e realizzano.


LE GUIDE DI CENTROxCENTRO

INFORMADOVE

Si tratta di un piccolo censimento delle possibilità strutturali (sale prove, sale riunioni, campi sportivi, spazi polivalenti…) che le organizzazioni giovanili, i gruppi informali, i gruppi scout e quelli parrocchiali possono utilizzare nello svolgimento delle loro attività ludico-ricreative.

Per l’aggiornamento della guida, redatta per la prima volta nel 2005, solo su supporto cartaceo, ci si è avvalsi, oltre che delle ricerche attraverso internet, della preziosa collaborazione dei Comuni e delle informazioni fornite dalla recente indagine condotta sull’intero territorio regionale nell’ambito del progetto “Centri di aggregazione giovanile dell’Emilia-Romagna: dalla conoscenza alla rete”.

 
VAI ALLA GUIDA


 

 

progetto
ATTIVITÀ EXTRADISCIPLINARI NELL’AMBITO DELLE SCUOLE SECONDARIE SUPERIORI

 

L'azione di promozione e sostegno delle attività non disciplinari nelle Scuole secondarie superiori del territorio provinciale ha preso avvio nell'anno scolastico 1997/98 con l'obiettivo di dare impulso, all'interno di spazi istituzionali, ad attività non previste dai curricoli dei diversi corsi di studio, volte prevalentemente a fornire nuove possibilità espressive e a creare momenti di aggregazione alternativi e più in generale a prevenire il disagio ed a facilitare la socializzazione.


ATTIVITÀ EXTRADISCIPLINARI

PRIMA SCENA 2014 / Rassegna di creatività nelle scuole della Provincia di Rimini

PRIMA SCENA
edizione 2014

 

progetto
PROMOZIONE DI COMPORTAMENTI RESPONSABILI

 

Lo scopo del progetto è la promozione fra i giovani di una cultura della legalità e di comportamenti responsabili che arginino i fenomeni di violenza e bullismo, di abuso di alcol e di utilizzo di droghe.

In questo ambito sono stati attuati diversi interventi in collaborazione con l’ufficio Scolastico Provinciale, l’Azienda USL (SerT e 118), la Polizia Stradale e il CNA.


attività di promozione

 

L'ARCHIVIO DELLE ATTIVITA' E DEI PROGETTI