Provincia di Rimini
LAVORI PUBBLICI

 
 


13 aprile 2013
DANNI DA Maltempo:
anche la provincia di Rimini tra i territori per cui la Regione-Emilia Romagna ha chiesto lo stato di emergenza

Anche il territorio della provincia di Rimini è stato inserito tra le aree per le quali il presidente della Regione Emilia-Romagna Vasco Errani ha richiesto, nei giorni scorsi, al Governo Italiano lo stato di emergenza per i gravi danni causati dal maltempo che ha colpito l’Emilia Romagna negli ultimi mesi. In particolare il riferimento è alle ”piogge cumulate e tu nei mesi invernali, soprattutto a marzo, al contestuale scioglimento del manto nevoso, al grado di saturazione dei terreni, alle criticita’ in atto”.

Gli uffici tecnici della Provincia di Rimini hanno inviato alla Regione Emilia Romagna l'elenco delle strade su cui si sono verificati danni; tali danni, che riguardano in particolare 17 tratti viari sparsi su tutto il territorio specialmente nelle due valli, del Marecchia e del Conca) saranno ricompresi nella richiesta di dichiarazione di stato di emergenza.

Ricordiamo che attualmente la Provincia di Rimini è tuttora impegnata per i lavori di completamento della piccola ‘circonvallazione’ sulla Strada provinciale 32 nel Comune di Verucchio in località Ventoso, in seguito alla frana seguita ai recenti episodi di maltempo.

“La richiesta dello stato di emergenza da parte del Presidente Errani - commenta Meris Soldati, Assessore ai lavori pubblici della Provincia di Rimini - è importante perché permette, da una parte, di porre l’attenzione su un territorio molto colpito dai recenti episodi di maltempo e, dall’altra, di richiedere risorse statali per risolvere danni che non possono più essere affrontati con le sole ed ormai esangui casse degli Enti Locali.

Le risorse di cui disponiamo
- ricorda l’Assessore Soldati - sono già scarse per la manutenzione ordinaria delle strade, figuriamoci quando si deve agire su vasta scala per emergenze come quelle che dal 'nevone' dell’inverno scorso alle piogge intense di quest’anno stanno interessando la nostra provincia. Auspichiamo dunque che da parte del Governo vi sia una risposta positiva che ci metta nelle condizioni di poter intervenire in maniera celere ed efficace”.



 

 
 
 

home

info contatti