Provincia di Rimini
LAVORI PUBBLICI

 
 


8 febbraio 2013
Prossimo ampliamento programmato dell’Ipssar di Riccione
per l’anno scolastico 2013/2014

Nota dell’Amministrazione provinciale di Rimini

"E' sicuramente opportuno, come spiegato in data odierna dal Presidente della Provincia di Rimini Stefano Vitali e dall’Assessore Meris Soldati al Presidente del Consiglio di Istituto e ai rappresentanti del neo costituito Comitato dei Genitori, chiarire alcuni aspetti legati al prossimo ampliamento programmato dell’Ipssar di Riccione per l’anno scolastico 2013/2014.

Verranno realizzate ex novo 10 aule didattiche, in una struttura a due piani (superficie complessiva 880 metri quadrati per un costo di 1.2 milioni di euro) caratterizzata da una tipologia costruttiva moderna e di qualità, analoga a quella utilizzata normalmente nei plessi scolastici del Nord Italia e Nord Europa. Si tratta infatti di una struttura modulare in legno, completamente rispondente a tutti i requisiti in materia di leggi di edilizia scolastica, che comporta numerosi vantaggi in termini di:

Sicurezza:
la struttura in legno presenta caratteristiche di antisismicità e prevenzione incendi al top, molto più elevate delle strutture in cemento armato e laterizio

Risparmio energetico:
garantita la capacità termoisolante della costruzione, ambienti caldi in inverno e freschi d’estate, con un livello elevatissimo di isolamento termico dell’edificio

Salubrità:
la costruzione avviene semza l’utilizzo di materiali dannosi per la salute, non è soggetta a umidità, non produce polveri allergizzanti, è assente qualsiasi corrente elettromagnetica

Tempi:
i tempi di costruzione si riducono del 40% rispetto alle costruzioni tradizionali

La struttura modulare risponde dunque alle esigenze di ampliamento e di qualità a favore degli studenti e del corpo docente dell’Istituto di Riccione.

Il Presidente Vitali e l’assessore Soldati hanno, al di là di questo ampliamento, assicurato che si sta definendo la soluzione per completare in via permanente e omogenea il polo scolastico riccionese. In tal senso, l’Amministrazione provinciale di Rimini ha dato formalmente la propria disponibilità a confrontarsi nuovamente con il Consiglio d’Istituto e il Comitato dei Genitori all’indomani della chiusura (fine febbraio) delle iscrizioni per l’anno scolastico 2013/2014 in modo da illustrare più dettagliatamente, e numeri definitivi alla mano, le azioni a breve, medio e lungo periodo sia per l’Ipssar che per gli altri istituti scolastici superiori ubicati nel territorio di Riccione.

In questo senso è stato anche anticipato che verrà subito attivato un tavolo di confronto con il Comune di Riccione per ipotizzare un accordo che permetta alla Provincia di Rimini di acquisire l’edificio dove sono attualmente ubicate le scuole medie ‘Pascoli’ (che, come è noto, verranno trasferite nell’area della ex Fornace) per averlo a disposizione per l’anno scolastico 2014/2015. Una soluzione questa che andrebbe a fornire una risposta strategica e permanente non solo per quanto riguarda nuove aule ma anche spazi didattici e servizi a disposizione di una popolazione scolastica in crescita.

Naturalmente affinché questa ipotesi si concretizzi in maniera piena è necessario che il Governo nazionale che si insedierà nelle prossime settimane dia finalmente quelle garanzie in termini di allentamento del patto di stabilità per consentire all’Ente locale di sbloccare quelle risorse economiche, necessarie a questo e altri investimenti pubblici sul territorio.

Non si deve infatti dimenticare che sono almeno 50 i milioni di euro a disposizione di Provincia e Comuni del Riminese, di fatto ‘congelati’ dalla maglie eccessivamente rigide del Patto di Stabilità. Se, come pare stiano impegnandosi verbalmente in questi giorni tutti i partiti, le stesse maglie verranno allentate, sarà possibile concretizzare interventi necessari e attesi come quelli legati all’edilizia scolastica provinciale."


L'Ipssar Savioli di Riccione
 

 
 
 

home

info contatti