Provincia di Rimini
LAVORI PUBBLICI

 
 


26 marzo 2012
Al via i lavori della nuova viabilita' in Valconca



Oggi è stato consegnato formalmente il cantiere per la realizzazione del progetto di nuova viabilità in Valconca. Per la precisazione si tratta della costruzione ex novo di un tratto stradale di collegamento tra la la S.P. n. 35 e la S.P. n. 17 (nuova variante) nei Comuni di San Clemente e Morciano di Romagna e opere di collegamento inerenti.

Il by pass viario, che si sviluppa a Nord dell’abitato di Morciano, nella vallata del Conca, risulta di importanza strategica nel contesto della rete della viabilità provinciale.

L’obiettivo perseguito è quello di sgravare il centro urbano di Morciano da tutti i problemi ambientali connessi con il traffico di attraversamento, trasferendo lo stesso sulla nuova arteria ed assicurando al contempo i collegamenti con i forti generatori di traffico esistenti nella vallata.

L'opera andrà a costituire la naturale prosecuzione del collegamento fra l'Autostrada A14 e la Valle del Conca, tanto da poter fruire del contributo regionale trattandosi anche di un importante collegamento con la Repubblica di San Marino raggiungibile tramite la SP 18.


Il tracciato planimetrico


La nuova bretella ubicata per la gran parte del tracciato nel Comuni di San Clemente e per un breve tratto, in quello di Morciano di Romagna, si sviluppa per complessivi 2.740 m circa, con l’opera di scavalcamento del fiume Conca di lunghezza complessiva di circa m 220.

La strada ha inizio dalla S.P. n. 35 al Km 7+900 dove viene realizzata una rotatoria, piega verso nord-est e dopo un tratto di circa 380 m sovrappassa il rio Acqua Dolce per poi, dopo circa 120 m andare a svincolarsi mediante rotatoria con l’accesso all’opificio “Ceramica del Conca. Prosegue poi nella medesima direzione mantenendosi sulle aree degradanti verso il fiume a valle del nucleo di Cà Renzino, dove dopo circa 700 m sovrappassa con un secondo manufatto il Rio Acqua Viola.

Successivamente il tracciato piega leggermente verso Nord per andare a realizzare dopo 160 m l’intersezione a rotatoria con la via Maggio e dopo altri 410 m l’ intersezione sempre a rotatoria con la strada vicinale Pian del Vaglia, a ulteriore collegamento con la zona produttiva di San Clemente.

Il tracciato continua poi in direzione sud est per altri 580 m circa, poi inizia l’opera di scavalcamento del fiume Conca, della lunghezza complessiva di circa m 220, sino a terminare, dopo circa 170 m con una rotatoria sulla S.P. n. 17 variante al Km 3+130, in Comune di Morciano di Romagna.


Viabilità minore


Le interferenze con la viabilità minore sono state risolte a mezzo della realizzazione di rotatorie a raso, mentre l’intersezione con la via Cà Fabbro viene eliminata mediante la sua deviazione con passaggio nel manufatto realizzato sul Rio Acqua Viola.


Il ponte sul Fiume Conca

 



 

rendering del ponte

 

Il progetto dell’opera d’arte di attraversamento dell’alveo e delle pertinenze golenali del fiume Conca prevede la realizzazione di un manufatto di 216 m complessivi suddivisi in un ponte ad arco di 90 m di luce che si stacca dal rilevato sul versante di San Giovanni e prosegue in viadotto per altri 126 m sul versante di Morciano, per poi ridisporsi in rilevato approcciando la prevista intersezione con la SP17.

 

 

prospetto del ponte

 

L’opera ha luce totale di 216m (218m fuori tutto) ed è suddivisa in cinque campate di lunghezza teorica pari a circa 90, 30, 33, 33 e 30 m. La struttura si configura come la successione di due elementi formalmente distinti.

 

 

pianta del ponte

 

Tempi di realizzazione

Per la realizzazione delle opere il contratto d’appalto stipulato prevede 330 giorni naturali e consecutivi calcolati a decorrere dalla data di consegna dei lavori.

 

 


Iter amministrativo e costi del progetto

 
 
 
 

home

info contatti