Provincia di Rimini
LAVORI PUBBLICI

 
 


15 dicembre 2010
Neve e gelo nel Riminese: gli interventi

Il territorio della provincia di Rimini è da ieri interessato da una perturbazione meteorologica proveniente dalla Siberia (il Burian)e che ha colpito in particolare la fascia costiera e la pianura, con effetti più contenuti nell’entroterra.

Se i comuni della costa, in particolare, sono stati toccati da precipitazioni nevose e da gelate, ieri sera - tra le ore 20 e le ore 21 - per effetto di un brusco calo della temperatura si sono formati strati di ghiaccio sulle strade precedentemente ricoperte da acqua o neve che hanno colpito soprattutto le zone di Montecolombo, Corpolò e più in generale le aree tra pianura e fascia collinare del territorio.

A complicare la situazione le difficoltà nella circolazione dei mezzi, con alcuni incidenti che hanno ulteriormente rallentato il traffico.

L’Ufficio Viabilità della Provincia di Rimini è intervenuto da ieri pomeriggio e per gran parte della notte su tutto il territorio collinare di competenza con 20 uomini e altrettanti mezzi per la pulitura e spargimento sale della rete viaria provinciale.

Non si sono registrati a questa mattina particolari problemi di circolazione nell’entroterra. L’attuale situazione di maltempo e calo di temperatura perdurerà fino domani sera, con altre precipitazioni previste, mentre da venerdì, pur in presenza di un lieve rialzo della temperatura, è prevista un’altra perturbazione, più lieve, proveniente dal Tirreno e che potrebbe colpire in particolare la fascia collinare.

Massimo Venturelli, Dirigente della Provincia di Rimini alla Viabilità e Protezione Civile, sottolinea come “sia assolutamente necessaria la massima cautela da parte di tutti i cittadini. I consigli sono quelli di utilizzare l’auto privata solo se strettamente necessario e con tutte le precauzioni e la prudenza necessarie. Questo vale in particolar modo per il traffico all’interno dei contesti urbani, dove è più facile che si creino situazioni di difficoltà”.
 



la nevicata dello scorso inverno in alta Valmarecchia: sullo sfondo Maioletto

   
 
 

home

info contatti