Provincia di Rimini
ISTRUZIONE e INFANZIA
Alternanza scuola-lavoro

Autonomia scolastica / Offerta formativa

 CSC Centri di servizio e consulenza scuole E/R

Conferenza provinciale di Coordinamento
Coordinamento pedagogico provinciale
Diritto allo studio
Edilizia scolastica / finanziamenti
I numeri della scuola
Interventi per l'integrazione di alunni stranieri
Interventi di sostegno all'handicap
 
Obbligo formativo / Percorsi istruzione e
     formazione professionale
Orientamento scolastico e formativo

Osservatori

Programmazione offerta formativa /
     Organizzazione rete scolastica
Servizi e scuole per l'infanzia
Università per la terza età
Altre attività

 homepage

 

Le NewS / in primo piano

IL SERVIZIO


Le informazioni

I LINK
 

www. scuolerimini.it, il portale delle scuole della provincia di Rimini!

 


 

 

 
 
 
 

 

 
 
 

 

 

 
 

 
 

IN PRIMO PIANO

1 febbraio 2011
Istituto Superiore per il Turismo e il Benessere

 

Un nuovo corso di Istruzione superiore post-diploma arricchirà l’offerta scolastica nella provincia di Rimini. Si tratta dell’Istituto Superiore per il Turismo e il Benessere, che farà parte della rete di alta formazione della Regione Emilia Romagna.

Saranno in tutto nove, uno per provincia, i nuovi ITS (Istituti Tecnici Superiori) istituiti, con l’obiettivo di caratterizzare l’offerta formativa regionale legandola alle vocazioni economiche e sociali specifiche dei singoli territori.

La scelta di creare nella Provincia di Rimini un polo di specializzazione sul turismo e il benessere permetterà di fornire al sistema riminese figure professionali nuove, legate ad una offerta turistica a 360 gradi con competenze relative ai diversi turismi, da quello balneare a quello enogastronomico, culturale, a quello del benessere.

“Nelle prossime settimane l’Istituto verrà ufficialmente presentato - dichiara l’Assessore all'istruzione della Provincia di Rimini, Meris Soldati - e si tratta davvero di un salto in avanti per il tessuto educativo e socioeconomico locale in termini di innovazione nel campo in cui siamo da decenni eccellenza internazionale.

Approfitto peraltro di questa occasione per precisare alcune affermazioni apparse sulla stampa locale da parte di Aleardo Maria Cingolani e del consigliere provinciale Marina Mascioni, riguardanti il tema delle qualifiche e della formazione in ambito nautico.

E’ bene ricordare le modalità tecniche attraverso le quali vengono istituite sui territori le offerte formative e le relative qualifiche: queste non possono essere inventate dai singoli territori, ma devono essere scelte e coordinate all’interno di un elenco concordato a livello nazionale e regionale.

Sulla base di questo elenco prefissato ogni provincia può scegliere, tenendo conto delle singole vocazioni territoriali e delle relative eccellenze, e con la regia della Regione, un’offerta formativa articolare e raccordata con le imprese dell’area territoriale di riferimento. Ciò garantisce, sia la predisposizione di un’offerta formativa sostenibile in rapporto alle risorse disponibili, sia di contrastare il proliferare di offerte del secondo ciclo di istruzione e formazione, in particolare di percorsi di nicchia.

La nostra scelta, concertata insieme alle parti sociali e alle categorie economiche, è ricaduta sull’offerta relativa al turismo e benessere, ambiti nei quali ci è stato riconosciuto un indiscusso ruolo di eccellenza e leadership.”