Aspettando il primo maggio
i Centri per l’impiego della Provincia di Rimini
scendono in piazza… per un grande spettacolo comico liberamente tratto e ispirato dal mondo del lavoro.

Sì, perché di lavoro… si può anche ridere.
Soprattutto alla vigilia della festa del primo maggio.

Sul palcoscenico di piazza Cavour
sfileranno i comici recentemente apparsi
nella trasmissione televisiva Bulldozer,
alcuni accompagnati da musicisti,
presentati dal conduttore della serata Dario Vergassola: Vito, Cesare Vodani, i Metallurgica Vidan, Maria di Biase, Maria Pia Timo, Paola Minaccioni.

Un modo insolito e provocatorio per festeggiare
l’attività dei Centri per l’impiego,
i progetti realizzati e i programmi di lavoro
che la struttura della Provincia di Rimini
sta mettendo in atto per fornire
ai lavoratori e alle aziende
servizi sempre più efficienti, innovativi e rispondenti
alle nuove esigenze di un mercato
profondamente cambiato.
 

 

 

 

Per lavoro, perché è mia convinzione che uno dei compiti più importanti per una pubblica amministrazione è quello di far conoscere a tutti i cittadini il ventaglio di servizi che ha realizzato per favorire l’occupabilità e la qualità del lavoro.

Per scherzo, perché a fronte dei risultati ottenuti in questi anni, mi sono fatto l’idea che anche l’amministrazione pubblica possa adottare modalità comunicative meno tradizionali e più dirette.

Il 1999 è l’anno che segna il passaggio dalla burocrazia statale all’agilità del territorio, con la nascita di servizi e politiche attive per il lavoro, rifiutando la logica dell’assistenzialismo. Le competenze sul lavoro vengono trasferite dallo Stato alle Regioni e alle Province.

La Provincia di Rimini inaugura i Centri per l’impiego con una grande festa: la lanterna magica. Una improvvisazione teatrale basata sul tema del mondo del lavoro per dare il senso di un servizio che sta fra la gente, sul territorio.

Un servizio che in questi anni sulla spinta delle esigenze degli utenti, in raccordo con le imprese e con coloro che operano sul mercato del lavoro, è cresciuto raggiungendo standard di qualità riconosciuti anche a livello nazionale.

Siamo passati dai 12.000 contatti del primo anno di gestione provinciale agli oltre 30.000 contatti del 2003, abbiamo quintuplicato il numero dei tirocini realizzati, è in crescita il numero delle imprese che si rivolgono ai nostri servizi, con le quali si sta sviluppando sempre più un rapporto di fiducia che ci ha permesso di offrire loro un servizio anche consulenziale.

A distanza di qualche anno sentiamo la necessità di ritrovare un contatto diretto con tutti i nostri cittadini, in particolare con i giovani, per comunicare loro tutte le opportunità di cui oggi possono fruire attraverso i Centri per l’impiego.

Abbiamo pensato ancora una volta alla festa, che non vuole essere una scelta stravagante inutilmente frivola. La riteniamo piuttosto la modalità migliore per far presa sul pubblico e raggiungere l’obiettivo di favorire un sempre miglior rapporto di vicinanza fra l’amministrazione pubblica e la sua comunità.

Massimo Pironi
Assessore delle politiche per il lavoro della Provincia di Rimini

 

 

il sito web dei centri per l'impiego della Provincia di Rimini