Provincia di Rimini
LA COMUNICAZIONE

COSA FA L'UFFICIO COMUNICAZIONE
FORMAZIONE E SEMINARI
I PIANI DI COMUNICAZIONE
CUSTOMER SATISFACTION
COORDINAMENTO URP
URPONLINE
NEWSLETTER
LINK


contattateci

gli Urp dei Comuni

archivio delle notizie

pagina iniziale

 

 

I piani di comunicazione


IL PIANO DI COMUNICAZIONE INTEGRATA
della Provincia di Rimini
 
anno 2013
approvato con delibera di Giunta Provinciale n. 45 del 27.3.2013
 


La copertina del Piano di Comunicazione 2013 della Provincia di Rimini


Prefazione (doverosa) ‘a posteriori’ alla relazione
al bilancio 2013

"Con queste poche righe di premessa rompo la tradizione della pubblicazione, in apertura del Piano di comunicazione, della relazione presidenziale al Bilancio di previsione. Ed è uno scarto necessario, vista la progressiva modifica da inizio anno del quadro già incerto registrato a fine 2012 al momento del transito in consiglio della ‘Finanziaria’ 2013 dell’Ente.

Le ultime novità che ci ha consegnato il Governo Monti sanciscono, in buona sostanza, l’eutanasia dell’Istituzione Provincia non per decapitazione ‘a furor di popolo’ - strumento di eliminazione cruenta più volte accarezzato nell’ultimo biennio ma poi rinserrato con deprimente goffaggine - ma più furbescamente per inedia.

Proprio così: se in un biennio il taglio dei trasferimenti statali si è stabilizzato per il nostro Ente in circa 9 milioni di euro, la sorpresa delle ultime settimane è quella che ci ‘regala’ una ulteriore sforbiciata di quasi 2 milioni di euro. Questo significa, in buona sostanza, l’obbligatoria ‘ritirata’ da molti settori di intervento finanziario da parte della Provincia di Rimini.

Lascio da parte qualsiasi giudizio- politico e personale - circa il devastante dilettantismo alla base dell’operato sulla ‘riforma istituzionale’ (lo dico in senso ironico, naturalmente) del Governo dei tecnici.

E’ nostro compito e responsabilità ora riconfigurare, alla luce di questa nuova mazzata, gli obiettivi dell’Ente che, sia sulla parte straordinaria che ordinaria, si riducono e si concentrano. Questo non significa tirare i remi in barca di qui alla scadenza del mandato amministrativo ma, anzi, potenziare ancora di più la capacità relazionale dell’Ente che da ‘erogatore di contributi’ così come veniva a torto ritenuto da qualcuno, deve passare da facilitatore di rapporti tra le Istituzioni del territorio. So che non è facile lavorare in queste condizioni, ma oggi non possiamo fare altro.

Qui sotto la relazione al bilancio 2013, un document o- dal tono già preoccupato - che in queste ore paradossalmente assomiglia molto di più a uno scenario roseo della situazione".

Stefano Vitali
Presidente della Provincia di Rimini

vai al capitolo
torna al Piano di comunicazione 2013