APEA
Aree Produttive Ecologicamente Attrezzate

 

 


 
 
 

in primo piano


 


4 febbraio 2010
 
APEA Aree produttive ecologicamente attrezzate
finanziamenti per 6,5 milioni di euro


 
La Giunta Provinciale di Rimini ha approvato la definitiva assegnazione del finanziamento per il territorio riminese e il conseguente riparto delle somme tra le tre Aree produttive ecologicamente attrezzate (Apea), inserite dalla Provincia di Rimini nel PTCP 2007 e approvate dalla Giunta della Regione Emilia Romagna (delibera 1701 del 20 ottobre 2008).

Si tratta, come è noto, dell’area ‘Raibano’ (compresa tra i Comuni di Riccione, Misano Adriatico, Coriano), dell’area ‘Triangolone’ (per la parte compresa nel territorio del Comune di Santarcangelo), e dell’area ‘Sant’Andrea in Casale’ (presso il Comune di San Clemente), destinate ad ospitare ambiti produttivi e artigianali realizzati attraverso particolari dotazioni ambientali e progetti caratterizzati dall’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili e di cogenerazione.

Per queste tre aree di livello sovra comunale, la Regione Emilia Romagna - condividendo l’obiettivo di un rilancio dello sviluppo industriale della nostra provincia, nel rispetto della sostenibilità ambientale - ha assegnato un finanziamento complessivo pari a euro 6.500.000 ripartito in base alla natura e all’entità dei progetti ammessi.

In particolare la Giunta Provinciale ha stabilito di destinare da una parte la somma di 3.500.000 euro in favore dell’Area ‘Raibano’ (attribuendo circa 1.279.507 euro per le dotazioni ambientali e circa 2.220.493 euro per i progetti relativi alle fonti energetiche rinnovabili); dall’altra un finanziamento pari a 2.100.000 euro per l’area ‘Triangolone’ (fornendo circa 768.458 euro per le dotazioni ambientali e circa 1.331.542 euro per i progetti inerenti alle fonti energetiche rinnovabili); infine una somma pari ad 900.004 euro per l’area ‘Sant’Andrea in Casale’ (indirizzando circa 256.157 euro per le dotazioni ambientali e circa 643.847 euro per i progetti relativi alle fonti energetiche rinnovabili).

L’assessore all’Urbanistica Vincenzo Mirra esprime «la massima soddisfazione» affermando che «la Giunta Provinciale ha agito in modo intenso e risoluto insieme alla Regione al fine di consentire l’avvio concreto di tre aree fondamentali per lo sviluppo economico della nostra provincia, garantendo la crescita di attività industriali e artigianali che da anni aspettano un segnale significativo come questo».

Poi l’assessore Mirra sottolinea che «la soddisfazione è altresì maggiore in quanto la nostra Provincia inserendo le tre aree nel PTCP ha svolto un forte ruolo di programmazione del territorio, divenendo quindi un modello da seguire anche per le altre Province dell’Emilia Romagna».

Poi l’assessore conclude: «Ora attendiamo che questi segnali possano consentire l’avvio rapido delle Apea, e in tal senso Provincia, Comuni e privati calendarizzeranno insieme i vari passaggi da compiere».