torna alla pagina iniziale

___________________________________________________________________________________


presentazione

 



Presentato l'Osservatorio demografico 2008
Una riconferma del trend: natalità in crescita, mortalità stazionaria, immigrazione in crescita, redistribuzione della popolazione dal Comune capoluogo verso l'entroterra o altri comuni della costa


26 giugno 2008

Gli assessori hanno insistito sul fatto che in un anno la popolazione sia cresciuta dell'1,4% e le famiglie del 2,5. E ricordato che se non si terrà conto delle risorse naturali tutto potrà facilmente degenerare.

Calcolando infatti che i rifiuti potrebbero passare dalle 260.000 tonnellate di oggi alle oltre 300.000 del 2024 e l'acqua al giorno a persona dai 317 litri ai 414, ci si dovrà adoperare ad un uso consapevole e responsabile. Alberto Rossini ha ricordato che nel nuovo Ptcp (Piano Territoriale di Coordinamento Provinciale) si parte dal presupposto del contenimento dell'uso del territorio.

Fabrizio Piccioni ha invece rimarcato quanto la migrazione verso questi territori sia stata graduale e abbia avuto esiti davvero positivi e una reale integrazione. Ha poi sottolineato quanto la Regione Emilia Romagna abbia dedicato maggiori fondi ai servizi sociali e per i non autosufficienti. Entrambe le voci, infatti, sono sintomi di una società più longeva ma anche più esigente dal punto di vista dei bisogni.

Tutto questo è stato detto stamane alla presentazione dell'Osservatorio demografico 2008, realizzato dal Servizio provinciale di statistica e illustrato dalla responsabile Rossella Salvi che ha analizzato una ad una le 16 tabelle che danno il quadro sia del fenomeno migratorio che del pianeta anziani.

vai alla tavola
LA PRESENTAZIONE DELL'OSSERVATORIO DEMOGRAFICO 2008