[18] Convivenza anagrafica:

1. agli effetti anagrafici per convivenza s’intende un insieme di persone normalmente coabitanti per motivi religiosi, di cura, di assistenza, militari, di pena e simili, aventi dimora  abituale nello stesso comune.

2. le persone addette alla convivenza per ragioni di impiego o di lavoro, se vi convivono abitualmente, sono considerate membri della convivenza, purché non costituiscano famiglie a se stanti.

3.le persone ospitate anche abitualmente in  alberghi, locande, pensioni e simili non costituiscono convivenza anagrafica.

(art. 5 del Regolamento anagrafico della popolazione residente D.P.R. n. 223/89)