L'AGRICOLTURA RIMINESE E GLI INTERVENTI PUBBLICI NEL 2002
parte seconda
ATTIVITÀ SVOLTE NEL CORSO DEL 2002 DAL SERVIZIO AGRICOLTURA E ALIMENTAZIONE A SOSTEGNO DELLO SVILUPPO IN AGRICOLTURA

5.1 Le utenze U.M.A

Nella provincia di Rimini le aziende agricole iscritte all’U.M.A. alla data del 31 dicembre 2002 risultavano pari a 3.725; di queste 2.475 hanno richiesto l’accesso all’agevolazione fiscale sui carburanti agricoli mentre le rimanenti 1.250 sono rimaste inattive.

Anche nel 2002 è proseguita la tendenza alla riduzione delle utenze attive, tendenza che si protrae già da diversi anni. Nel corso dell’anno sono state infatti cessate 186 utenze a fronte di 79 nuove iscrizioni con un saldo negativo di 107 unità.

 

5.2 La distribuzione di prodotti petroliferi agevolati: i mutamenti del quadro normativo

A completare il quadro normativo relativo all'agevolazione sui carburanti agricoli, il Ministero dell'Economia e delle Finanze - Agenzia delle Dogane - ha emesso in data 29 luglio 2002 la circolare n° 49/D ad oggetto: "Regolamento concernente le modalità di gestione dell'agevolazione fiscale per gli oli minerali impiegati nei lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nella florovivaistica - Decreto 14 dicembre 2001, n. 454".

Tutta la materia, oltre alla circolare sopra richiamata, è pertanto ora normata dai seguenti atti:

Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali del 24 febbraio 2000 "Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra ai fini dell'applicazione delle aliquote ridotte o dell'esenzione dell'accisa" con cui si determinavano i consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in agricoltura (le tabelle della cosiddetta “ettaro-coltura”).

Deliberazione G.R. 2135 della Regione Emilia-Romagna 15.10.2001 (B.U.R. n° 159 del 14.11.2001) con cui tale Ente ha adeguato - per quanto di propria competenza - le tabelle ministeriali dell'ettaro-coltura maggiorandole e integrandole.

Decreto Ministeriale 14.12.2001 n° 454 "Regolamento concernente le modalità di gestione dell'agevolazione fiscale per gli oli minerali impiegati nei lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nella florovivaistica". La novità più rilevante rispetto al regolamento dell'anno precedente è rappresentata dalla reintroduzione del prodotto denaturato.

Decreto del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali del 26 febbraio 2002 "Determinazione dei consumi medi dei prodotti petroliferi impiegati in lavori agricoli, orticoli, in allevamento, nella silvicoltura e piscicoltura e nelle coltivazioni sotto serra ai fini dell'applicazione delle aliquote ridotte o dell'esenzione dell'accisa" con cui si modificano i consumi medi indicati nel precedente D.M. 24 febbraio 2000.

 

5.3 La meccanizzazione agricola

Nel corso del 2002 sono state rilasciate 522 attestazioni di proprietà relative a macchine agricole circolanti su strada, di cui 180 relative all’immatricolazione di macchine agricole semoventi (in massima parte trattrici agricole), 50 relative all’immatricolazione di rimorchi agricoli di peso complessivo superiore a 15 quintali, e le rimanenti 292 riferite ad aggiornamenti del certificato di circolazione a seguito di passaggi di proprietà, variazioni di residenza o immatricolazioni di macchine operatrici semoventi (es. scavaraccoglibietole) e trainate (falciacondizionatrici, vendemmiatrici ecc.).

Nel corso dell'anno è stato inoltre verificato il possesso dei requisiti per l'iscrizione di macchine agricole presso la Motorizzazione Civile di altri 50 soggetti non iscritti all'U.M.A. e per i quali non poteva pertanto essere emessa attestazione di titolarità.

Riepilogo dell’attività svolta dall’ufficio utenti motori agricoli nel corso del 2002

Ditte iscritte

79

Ditte cessate

186

Verifiche / assegnazioni

2.561

Targhe U.M.A. vendute

82

Attestazioni rilasciate

520


Consistenza del parco macchine

genere macchina

 31.12.1998

31.12.1999

31.12.2000

31.12.2001

31.12.2002

trattrici

6.004

5.990

6.099

5.905

5.596

derivate

2

2

2

2

2

altre macchine

2.052

1.997

2.080

1.941

378

mietitrebbiatrici

122

152

158

124

118

motoagricole

364

334

328

319

279

motocoltivatori

3.365

3.152

3.090

2.999

2675

motofalciatrici

506

468

448

429

376

motozappatrici

330

313

302

294

252

totale

12.745

12.408

12.507

12.013

11.150

rimorchi sup. 15  quintali

1.523

1.618

1.658

1.670

1653

rimorchi inf. 15 quintali

412

411

420

410

366

totale generale

14.680

14.437

14.585

14.093

13.169

 

5.4 I carburanti e i combustibili agevolati per l’agricoltura distribuiti a utenti della provincia di rimini: i risparmi conseguiti

L'accisa (imposta di fabbricazione) sul gasolio per autotrazione ammonta a 40,3 centesimi di € per litro di prodotto; il gasolio impiegato per il riscaldamento delle serre è esente da imposte, mente quello per le ordinarie lavorazioni agricole è soggetto ad una accisa di 8.9 centesimi di € al litro.

prodotto

accisa

risparmio per litro di prodotto

gasolio per autotrazione

40.3 centesimi di €

 

gasolio per lavorazioni agricole

8.9 centesimi di €

31.4 centesimi di €

gasolio per riscaldamento serre

0

40.3 centesimi di €

Carburanti e combustibili assegnati nell'anno 2002

gasolio per riscaldamento serre

(litri)

gasolio per lavorazioni agricole

(litri)

Benzina

(litri)

 

4.417.642

 

7.514.884

 

34.095

Non è possibile, se non al termine delle operazioni di verifica del prossimo anno, conoscere il quantitativo di prodotto realmente prelevato dagli utenti. Considerate le notevoli quantità di prodotto che non viene effettivamente acquistato dagli utenti (nel 1° bimestre di quest'anno sono stati posti in restituzione 2.475.262 litri di gasolio per riscaldamento serre e 558.734 litri di gasolio per lavori agricoli assegnati nel 2002), il risparmio complessivo effettivo realizzato dagli agricoltori nel 2002, il cui importo non può essere al momento determinato con precisione, può comunque essere stimato in oltre Euro 2.300.000.

 

torna all'indice