PRESENTAZIONE

GLOSSARIO

Autobus
Il veicolo avente almeno quattro ruote destinato al trasporto di persone con più di otto posti a sedere oltre il conducente.

Autoarticolato
Il complesso di veicoli formato da un semirimorchio accoppiato ad un veicolo trattore.

Autocarro merci
L’autoveicolo destinato al trasporto cose

Autocarro speciale
L’autocarro destinato al trasporto di particolari categorie di oggetti o che ha caratteristiche tecniche tali da essere adibito a lavori speciali.

Autotreno
Il complesso di veicoli composto da un rimorchio agganciato ad un autoveicolo a motore.

Autoveicolo
Il veicolo a motore avente almeno quattro ruote, con esclusione dei motoveicoli, adibiti al trasporto persone o, se di cose, agli addetti al trasporto stesso.

Autoveicolo per il trasporto di merci
Ogni autoveicolo stradale isolato (autocarro) oppure una combinazione di veicoli stradali, vale a dire un autotreno (autocarro con semirimorchio) o un autoarticolato (trattore stradale con semirimorchio) per trasporto di merci.

Ciclomotore
Il veicolo a motore a due o tre ruote, di cilindrata inferiore o uguale a 50 cc, con sedile monoposto.

Feriti
Numero dei soggetti che hanno subito lesioni al proprio corpo a seguito dell’incidente. Data la natura della rilevazione non è attualmente possibile distinguere i feriti in funzione del livello di gravità.

Incidente stradale
La Convenzione di Vienna del 1968 definisce l’incidente stradale come il fatto verificatosi nelle vie o piazze aperte alla circolazione nel quale risultano coinvolti veicoli (o animali) fermi o in movimento e dal quale siano derivate lesioni a persone. Per tale ragione, nel caso in cui l’incidente riguardi soltanto danni alle cose, esso è escluso dal computo. Con tale definizione l’attenzione è dunque riservata esclusivamente ai casi di incidente sull’uomo.

Indice di mortalità
Rapporto tra il numero dei morti e il numero degli incidenti, moltiplicato 100.

Indice di lesività
Rapporto tra il numero dei feriti e il numero degli incidenti, moltiplicato 100.

Morti
Numero di persone decedute sul colpo od entro il trentesimo giorno a partire da quello in cui si é verificato l’incidente. Tale definizione è stata adottata a decorrere dal 1° gennaio 1999 mentre nel passato (fino al 31 dicembre 1998) la contabilizzazione dei decessi considerava solo quelli avvenuti entro sette giorni dal momento del sinistro stradale).

Motocarro
Il veicolo a motore a tre ruote destinato al trasporto di cose.

Motociclo
Il veicolo a motore a due ruote di cilindrata superiore a 50 cc, destinato al trasporto di due persone compreso il conducente.

Motrice
Il veicolo a motore trainante uno o più rimorchi non provvisti di motore.

Rete stradale
L’insieme di tronchi e nodi di vie di comunicazione essenzialmente destinate alla circolazione delle persone, degli animali e dei veicoli terrestri a guida libera.

Rimorchio
Il veicolo destinato ad essere trainato dagli autoveicoli o da filoveicoli.

Trattore
L’autoveicolo destinato all’esclusivo traino di rimorchi.

Veicolo
La macchina, circolante per strada, guidata dall’uomo o trainata da altri mezzi.

Veicolo merci
L’automezzo di portata utile (carico potenziale) non inferiore ai 35 quintali oppure il trattore che traina rimorchi con portata non inferiore ai 35 quintali.



torna