Provincia di Rimini
Assessorato alle politiche abitative
Assessorato al sistema informativo r statistica
UFFICIO STATISTICA
Osservatorio provinciale
SISTEMA ABITATIVO
 
LE POLITICHE ABITATIVE SUL TERRITORIO PROVINCIALE
I primi dati dell'Osservatorio provinciale Sistema abitativo

Nell’ambito delle attività dell’Osservatorio Provinciale del Sistema Abitativo, l’Ufficio Statistica della Provincia ha concluso, in collaborazioni con le Amministrazioni Comunali, la prima rilevazione sulle domande di accesso all’ERP nei Comuni della provincia di Rimini.

L’Assessore Catherine Grelli, coglie l’occasione per ringraziare tutte le Amministrazioni Comunali per la collaborazione e per rendere noti alcuni dati interessanti che emergono su base provinciale: nel corso del 2003, si sono registrate 2.029 domande di alloggi di edilizia residenziale pubblica in locazione presso i Comuni di cui il 13% effettuata da un capofamiglia con 65 anni e oltre e il 17% da un capofamiglia extracomunitario.

Le domande accettate sono risultate il 78% delle complessive presentate. Sono stati assegnati 76 alloggi di cui 21 a famiglie con capofamiglia con 65 anni e oltre e 7 con capofamiglia extracomunitari.

La Regione Emilia Romagna ha disciplinato con la Legge regionale 8 agosto 2001, n. 24 l'intervento pubblico nel settore abitativo attribuendo alle Provincie dei compiti importanti nella programmazione e nel coordinamento dell’Edilizia Residenziale Pubblica, mantenendo, così, una dimensione territoriale provinciale corrispondente ai passati IACIP. Nel riordino, la proprietà delle strutture è passata ai Comuni e la gestione, per un tempo predeterminato, è stata mantenuta in capo alle ACER.

Questa architettura di competenze - a parere dell’Assessore alle Politiche Abitative della Provincia di Rimini, Catherine Grelli - non è di semplice gestione, il tempo e l’esperienza che stiamo acquisendo ci permetteranno di delineare i compiti di ogni Ente.

Per quanto riguarda le Province, queste hanno acquisito, per la prima volta in materia di Edilizia Residenziale pubblica, delle funzioni specifiche ed importanti, infatti, compete alla Provincia la valutazione dei fabbisogni abitativi rilevati a livello comunale e la conseguente individuazione dei Comuni o degli ambiti sovracomunali nei quali localizzare in via prioritaria gli interventi per le politiche abitative, per riuscire in questo importante compito di programmazione è stato impiantato l’Osservatorio provinciale del sistema abitativo che si rapporta in maniera coordinata con l’Osservatorio Regionale.

Nel marzo del 2002 si è, inoltre, istituito ed attivato Tavolo di Concertazione provinciale permanente per le politiche abitative a cui partecipano i 20 Comuni, la Comunità Montana della Valmarecchia, l’Unione dei Comuni della Valconca, l’ACER e le Organizzazioni Sindacali Confederali e i Sindacati rappresentativi degli inquilini, presenti sul territorio. Il Tavolo ha la finalità di promuovere l'integrazione ed il coordinamento delle politiche abitative a livello locale e le modalità di gestione del patrimonio pubblico di edilizia residenziale della Provincia.

Inoltre, la Provincia ha la presidenza della Conferenza degli Enti proprietari di ACER, l’Azienda casa del nostro territorio, per enti proprietari si intendono i 20 Comuni e naturalmente la Provincia.

Gli atti assunti dal Tavolo di Concertazione, nel rispetto dell’autonomia amministrativa e gestionale di ciascun Comune, costituiscono un orientamento omogeneo per le specifiche materie e competenze, assunto tramite il confronto con le parti sociali. Tali orientamenti possono essere recepiti dai competenti organi degli Enti Locali con la precipua finalità di addivenire ad una gestione uniforme su tutto il territorio provinciale della materia di ERP e quindi ad un trattamento paritario nei confronti dei cittadini appartenenti alla comunità provinciale.


LA SCHEDA SINTETICA