Via libera dell’Assemblea dei Sindaci al Bilancio 2018-20

3 Maggio 2018

Ieri pomeriggio l’Assemblea dei Sindaci ha espresso, all’unanimità, parere favorevole al Documento Unico di Programmazione e allo schema di Bilancio di previsione finanziario 2018/2020.

Si tratta di un passaggio fondamentale poiché soltanto dopo il via libera dell’Assemblea dei Sindaci il Consiglio provinciale può votare il Bilancio dell’Ente. Un bilancio che dopo anni di vacche magre fa tirare una (seppure ancor piccola) boccata d’ossigeno ai Sindaci del territorio provinciale, poiché consente di destinare alla manutenzione delle strade e delle scuole tre milioni di euro (circa 2 per le strade e uno per l’edilizia scolastica), a fronte del milione e mezzo e degli 800mila stanziati rispettivamente nel 2017 e 2016.

 

Il Presidente Andrea Gnassi ha poi ripercorso l’annosa vicenda della nuova Questura di Rimini e ricordato ai sindaci il percorso che ha condotto lo scorso anno alla sottoscrizione con il ministro degl Interni Minniti del Patto per la sicurezza. Ne ha poi illustrato i principali contenuti, dalla richiesta di passaggio della Questura di Rimini dalla fascia “C” alla fascia “B”, all’ampliamento conseguente della dotazione organica delle forze di Polizia alla partita del suo trasferimento definitivo nel cosiddetto Federal Building di via Ugo Bassi, portata avanti contestualmente, per garantire nell’immediato una soluzione funzionale temporanea per le forze di polizia, all’implementazione della sede transitoria di piazzale Bornaccini, previo trasferimento in tempi rapidi del Centro per l’impiego in c. so d’Augusto nell’edificio di proprietà dell’ASP Valloni, in cui sono appunto in corso i lavori di sistemazione logistica. Gnassi ha infine auspicato che tutti i Sindaci facciano squadra e remino tutti insieme nella stessa direzione per il bene del nostro territorio.