Trasporti eccezionali

Sulla base dell’art. 172 della legge regionale n. 3 del 26 aprile 1999 “Riforma del sistema regionale e locale”  la Provincia di Rimini ha istituito l’Ufficio Trasporti eccezionali nell’ambito del Servizio Infrastrutture Territoriali e Tecnologiche.
L’ ufficio si occupa del rilascio delle autorizzazioni alla circolazione dei veicoli e trasporti in condizione di eccezionalità (articolo 10 c. 6 del Nuovo Codice della Strada) e delle macchine agricole ed operatrici eccezionali (articolo 104 c. 8 del N.C.d.S.).
Sono considerati veicoli/trasporti eccezionali tutti quelli che eccedono le dimensioni previste dagli articoli  61 e 62 del N.C.d.S.

A seguito della legge regionale n. 3/1999, modificata dalla legge regionale n. 12 del 4 maggio 2001, ciascuna Provincia è competente al rilascio di autorizzazioni per le sole ditte con sede legale nella propria circoscrizione territoriale mentre per quelle fuori dal territorio regionale l'autorizzazione è rilasciata dalla prima Provincia attraversata dal trasporto.
Le richieste di autorizzazione di qualsiasi tipo vanno presentate unicamwente tramite la procedura telematica TE Trasporti eccezionali online.   

5 Agosto 2017

A seguito delle riunioni che si sono svolte negli ultimi mesi con la Società Autostrade per l’Italia S.p.a., la Regione Emilia-Romagna, l’ANAS e gli Uffici Trasporti Eccezionali delle Province della Regione Emilia-Romagna, si è convenuto, ai fini della tutela della sicurezza dei cavalcavia non di proprietà di Comuni e Province presenti su strade comunali e provinciali di imporre ulteriori prescrizioni, ad integrazione di quelle contenute nelle autorizzazioni già rilasciate dall’Ufficio Trasporti Eccezionali della Provincia di Rimini.

> Ulteriori prescrizioni

Normativa

Regolamento recante modifiche al decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992, n. 495, in materia di veicoli eccezionali e trasporti in condizioni di eccezionalità.