Area Polizia Ambientale ed ittico-venatoria

Il Corpo di Polizia Provinciale effettua attività di vigilanza e di controllo in materia ambientale. In particolare il Corpo presidia costantemente il territorio ed effettua controlli periodici presso le varie attività economiche al fine di verificare il rispetto della normativa sulla gestione dei rifiuti, si occupa di vigilanza e controllo in materia di tutela dei prodotti del sottobosco, dei tartufi e dei funghi, nonché per il rispetto delle disposizioni concernenti il patrimonio ed il demanio provinciale, nonché il patrimonio in generale ecc.
Il Corpo di Polizia Provinciale svolge attività di vigilanza e controllo in materia venatoria ed ittica in genere offrendo particolare attenzione all’attività antibracconaggio notturna.
Vengono svolte attività di controllo di tutte le attività connesse con la gestione faunistica in particolare degli allevamenti di fauna selvatica, degli impianti di inanellamento a scopo scientifico della fauna selvatica, dei campi allenamento, addestramento e gare dei cani da caccia, degli appostamenti fissi di caccia, delle attività di caccia collettiva, nonché dei piani di controllo effettuati da coadiutori autorizzati ecc.
Dal 1 gennaio 2016 la competenza in materia di recupero e soccorso di fauna selvatica ferita o deceduta è passata alla Regione Emilia Romagna.